#PrecedentiBianconeri

Juventus-Genoa: presentazione e statistiche

PREFAZIONE – La vittoria di martedì a Salerno non sarà tanto, ma ha restituito quel minimo di fiducia al gruppo, in un momento in cui le vicende extracalcistiche fanno più notizia rispetto alle prestazioni sul campo. Stasera, nel posticipo della 16ma giornata, la Juve ospita il Genoa, sulla cui panchina siede da poco l’ex milanista Andrij Shevcenko, terz’ultimo con 10 punti, e reduce dal tonfo interno col Milan (0-3). Le prime quattro restano a distanza, dopo le gare di ieri, ma un successo ci consentirebbe almeno un sorpasso alla Roma, ieri travolta in casa dall’Inter, e salire almeno al quinto posto. Ore 20,45, diretta Dazn Arbitro: CHIFFI di Padova Assistenti: RANGHETTI – COLAROSSI IV uomo: SANTORO VAR: VALERI AVAR: PRETI

I CONVOCATI

Nella Juve un’assenza in più rispetto a Salerno, quella di McKennie, per il resto dovrebbero esserci gli stessi di martedì, ad eccezione di Perin: il secondo portiere non convocato per precauzione a causa del contatrto con un positivo esterno alla squadra.

Decimato il Genoa, falcidiato dagli infortuni. A Torino dovrebbe essere privo di Destro, Caicedo, Rovella, Sturaro, Criscito, Fares, Maksimovic e Cassata.

Alla fine, salvando tra i buoni della rosa, Sheva dovrebbe portare a Torino almeno questi:

Portieri: Marchetti, Semper, Sirigu

Difensori: Bani, Biraschi, Ghiglione, Sabelli, Serpe, Venheusden, Vazquez

Centrocampisti: Badelj, Behrami, Cambiaso, Galdames, Hernani, Melegoni, Portanova, Radovanovic, Tourè

Attaccanti: Bianchi, Buksa, Ekuban, Kallon, Pandev

I PRECEDENTI – Sono 54 le partite interne col Genoa in serie A: il bilancio è di 42 successi (ultimo il 3-1 dell’11 aprile scorso), 10 pareggi (ultimo l’1-1 del 26 gennaio 2013) e 2 successi genoani (ultimo lo 0-1 del 20 gennaio 1991). 133 gol fatti e 43 subìti. Sue confronti alla 16ma giornata, e due netti successi: 4-1 interno il 29 gennaio 1933 e 3-0 esterno il 24 dicembre 1950.

LA JUVE IN QUESTA DATA – Di nuovo in campo il 5 dicembre per il secondo anno consecutivo, dopo il 2-1 in rimonta nel derby casalingo della passata stagione. Nel 2017 2-0 in casa dell’Olympiacos in Champions, nel 2014 0-0 a Firenze, nel 2012 1-0 in casa Shaktar in Champions, nel 2010 3-1 a Catania nell’ultima domenicale, nel 2009 2-1 interno all’Inter, nel 2004 2-1 alla Lazio, nel 2002 2-0 in casa Reggina in Coppa Italia. Una sfida col Genoa, nel 1926 successo esterno per 2-1. Su 16 gare, 12 vittorie, 3 pari ed una sconfitta.

Kulusevsky festeggiato dopo il gool dell’1-0 nella gara giocata l’11 aprile. Gli altri gol saranno di Morata e McKennie.

GLI EX – Questa sezione è sempre molto ricca quando si incrociano le due squadre: nella Juve troviamo Mattia Perin, tornato alla Juve in estate dopo il prestito biennale, e Luca Pellegrini, anche lui di ritorno dal prestito in rossoblu. Nel Genoa troviamo capitan Criscito, primavera Juve e titolare nelle prime giornate del 2007-2008, Andrea Masiello, giovanili Juve, Stefano Sturaro, bianconero dal gennaio 2015 al 2018, anche se sarà assente, così come mancherà Francesco Cassata, altro giovane svezzato da noi. Ci sarà anche Manolo Portanova, cresciuto nella Primavera e nell’Under 23, già fatto esordire in serie A da Allegri nel maggio 2019. Assente il futuro bianconero Rovella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...