#JPostMatch, News

#JPostMatch: Verona-Juventus, una disfatta totale.

Termina 2-1 la trasferta a Verona, seconda sconfitta consecutiva che lascia un misto di rabbia e depressione con una classifica che diventa sempre più triste da leggere e obiettivi sempre più distanti.

Difficile salvare qualcosa, forse il secondo gol consecutivo di McKennie, cosa rara per i nostri centrocampisti, il resto è ampiamente insufficiente sotto ogni punto di vista: tecnico, tattico e mentale. In fondo bastava guardare i volti degli interpreti al loro ingresso in campo, già allora potevamo intuire il risultato; volti che non lasciavano trasparire nessuna sicurezza, poca determinazione e voglia di combattere pari a zero.

Il Gol del 2-1 di Weston McKennie. Foto:Juventus.com

Ancora una volta abbiamo assistito ad una prestazione indecente di Cuadrado, da panchinare per un mese solamente per l’azione in cui si lascia cadere e ci espone all’attacco avversario; inspiegabile il non ingresso di Kaio Jorge, con un Morata che non avrebbe centrato la porta nemmeno senza la difesa avversaria e l’ultimo cambio sprecato per far entrare Pellegrini. Impalpabile nuovamente Alex Sandro, che era partito bene in questa stagione, così come Rabiot, schierato di nuovo da esterno largo. Qualche sprazzi di luce emessi dal solo Dybala, piccola oasi in mezzo al deserto.

Foto:Juventus.com

Ampiamente insufficiente anche la gestione di Allegri, ad oggi non si sente la presenza di un allenatore così stimato ed esperto, non ha le idee chiare e appare molto confuso, disarmato e poco incisivo.

C’è poco da raccontare, abbiamo perso punti contro una squadra buona ma dal livello inferiore, come già successo con Udinese, Empoli e Sassuolo: inconcepibile. Ora i punti sono appena 15 in 11 giornate, 8 in meno della scorsa stagione.

Distanza tra i reparti, nessuna organizzazione di gioco, scelte tattiche illogiche e approccio alla partita completamente errato. Sarà molto difficile arrivare al quarto posto per la qualificazione in Champions, i punti persi sono troppi e le avversarie non lasciano molto per strada.

Ora la squadra andrà in ritiro, preparerà la partita in casa contro lo Zenit e quella successiva contro la Fiorentina senza lasciare il centro sportivo, alloggiando al J-Hotel. Poi ci sarà la sosta, occorre quanto meno trovare 6 punti. Non facciamoci prendere dagli isterismi, l’umore è bassissimo, la rabbia è tanta ma il cuore è bianconero #FinoAllaFine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...