Lavagna Tattica

Lavagna Tattica: la Roma di Mourinho

Pausa della nazionali finita e ritorno in campo per la nostra Juventus che questa sera ospiterà la Roma di José Mourinho. Il tecnico portoghese confermerà come modulo di base il 4-2-3-1 che in fase difensiva diventerà un 4-4-2.

Fase di possesso

L’azione giallorossa parte sempre da uno dei due centrali difensivi e la soluzione maggiormente utilizzata, è la costruzione diretta con un lancio lungo verso Abraham, ancora in forte dubbio per questa sera, sia per sfruttare la sua rapidità sia per favorire gli inserimenti delle due ali offensive dopo un gioco di sponda del calciatore inglese. Per favorire tutto ciò i due terzini si alzano sulla linea dei centrocampisti e in fase di rifinitura, gli viene richiesto un lavoro dispendioso andando a sovrapporsi per poi andare al cross dopo aver cercato di creare lo spazio con delle triangolazioni con uno dei  due centrali di centrocampo e l’ala della propria fascia. L’uomo più pericoloso della Roma in quest’inizio di stagione è il capitano Lorenzo Pellegrini, fresco di rinnovo fino al 2026, che grazie ai suoi inserimenti tra le linee e in area di rigore è attualmente il capocannoniere della sua squadra con 7 reti stagionali tra campionato e Conference League.

Fase di non possesso

In questa fase gli uomini di Mourinho si dispongono con un 4-4-2 con Abraham o Shomurodov e Pellegrini che iniziano a pressare i difensori centrali avversari e alle loro spalle, si formano due linee da 4 compatte che costringono i giocatori avversari ad effettuare un movimento del pallone in orizzontale e non in verticale. I due terzini a seconda dello sviluppo del gioco, si staccano dalla linea difensiva per attaccare l’avversario che hanno di fronte sulla fascia mentre Zaniolo e Mhikitaryan andranno a raddoppiare quando gli avversari superano la prima pressione e fanno arrivare il pallone sulle fasce.

Conclusioni

Mister Allegri scioglierà solo in queste ore i vari dubbi di formazione: Bonucci e Chiellini si giocano un posto al fianco di De Ligt, restano da capire le condizioni di tutti i sudamericani rientrati solamente venerdì sera dagli impegni con le rispettive nazionali mentre in attacco, Morata ha recuperato dall’infortunio patito contro la Sampdoria e dovrebbe andare in panchina.

Salvatore Amato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...