News

FOCUS – Juventini in prestito – Tra serie A, B, C ed estero: chi può tornare?

Il caso del 2004 spagnolo Gavi, che mercoledì sera a San Siro ha incantato contro gli azzurri in Nations league, apre come al solito il dibattito dei settori giovanili: perchè in Italia stentiamo così tanto a lanciare giocatori così giovani? Perchè un 17enne da noi non è considerato ancora formato per un grande palcoscenico, dove già faticano ad uscire i 2001 ed i 2002? Tra gol “precoci” negli ultimi anni ricordiamo quelli di Moise Kean e Pietro Pellegri, tuttavia già entrtati nella soglia dei 23 anni. Il serie B esce dal coro Samuel Vignato del Monza, 2004 pescato dal fallimento del Chievo, a segno nel 3-1 al Pordenone del 25 settembre scorso. Nella Juve al momento non sembrano esserci giocatori pronti per la prima squadra, dopo gli esordi tra Under 23 e primavera. Alcuni provano la stagione di lancio in serie A, altri si disimpegnano in serie B, altri sono finiti all’estero. Vediamo la rassegna dei nostri giocatori in prestito.

In SERIE A sono cinque i giocatori di nostra proprietà, due a Salerno e tre nelle genovesi. Sicuramente il prospetto più interessante è Niccolò Rovella, classe 2001, centrocampista del Genoa che la Juve ha preso a gennaio, lasciandolo maturare nella sua squadra d’origine. Rovella si sta segnalando come uno tra i giovani più interessanti del campionato, ed in questa stagione sta giocando con una certa continuità, probabile che dall’estate prossima resti stabilmente in prima squadra. Nella sponda doriana troviamo Radu Dragusin, romeno classe 2002, già lanciato da Pirlo la passata stagione, e che la Juve ha molte aspettative su di lui per un futuro nella difesa, soprattutto nell’ottica del dopo-Chiellini. Sempre in blucerchiato c’è il coetaneo olandese Mohammed Ihattaren, di origini marocchine, centrocampista, che la Juve ha prelevato ad agosto dal PSV dirottandolo poi a Genova. E’ nella fluente scuderia di Mino Raiola, al PSV ha già giocato in Europa League e fatto gol all’Apollon Limassol, ma è stato anche messo fuori squadra per un ritardo agli allenamenti. La Juve lo ha strappato al Nizza. A Salerno troviamo il nazionale cipriota Grīgorīs Kastanos, ormai un autentico giramondo. Classe 1998, non è più un giovanissimo, visto che alla Juve gira già dal gennaio 2014, e nel 2016 ha vinto il Torneo di Viareggio con la Primavera. Ha già visto la serie A a Pescara, in due riprese, ed in serie B ha segnato anche due gol a Frosinone. A Salerno anche Filippo Delli Carri, ingaggiato in estate e proveniente dall’Under 23. E’ figlio dell’ex difensore Daniele, classe ’99 ed ha lo stesso ruolo del padre.

Rovella

In SERIE B tanti prospetti interessanti, anche se il più talentuoso è Nicolò Fagioli, classe 2001, da settembre alla Cremonese, dove ha già fatto gol a Buffon in una vittoria a Parma: da Fagioli ci aspettiamo molto, ha le stimmate da predestinato, ed ha già esordito in serie A il 22 febbraio scorso nel 3-0 al Crotone. Con lui gioca anche Luca Zanimacchia, classe’98, reduce dall’esperienza spagnola col Real Saragozza: ha segnato alla Ternana nell’ultimo turno di campionato (assist proprio di Fagioli), la Juve lo prese dal Genoa nell’agosto 2018. A Lecce è finito Marco Olivieri, attaccante classe 1999, reduce dagli 8 gol con promozione in serie A dell’Empoli: dopo aver già esordito in serie A ed in Champions con Sarri due stagioni fa. Ora in Salento non riesce al momento a trovare continuità, chiuso da Di Mariano e dallo spagnolo Rodriguez. A Parma è finito il portoghese Felix Correia, classe 2001, già convocato da Pirlo la passata stagione, ed ha esordito in serie A nel maggio 2021 ad Udine. Ha un passato anche al Manchester City. A Vicenza troviamo due ex elementi della scorsa Under 23, anche loro convocati qualche volta da Pirlo: Filippo Ranocchia, classe’2001, ed Alessandro Di Pardo, classe 1999. Ranocchia , centrocampista offensivo, venne prelevato da Perugia nel 2019, ed a luglio Allegri lo ha schierato nelle amichevoli col Cesena e col Monza, nel Trofeo Berlusconi, segnando anche un gran gol. Gioca anche nell’Under 21di Nicolato. Di Pardo, preso dalla SPAL nel 2017 ha già giocato tre partite in serie A ed una in Coppa Italia con Pirlo, nell’ultimo turno è andato a segno nel successo in casa del Pordenone. Nel Pisa dominatore del campionato troviamo Pietro Beruatto, difensore classe ’98, figlio di Paolo, ex di Torino e Lazio, dopo due prestiti al Vicenza quest’anno è nella squadra toscana, anche se ha iniziato la stagione con un infortunio. Dall’estate alla SPAL c’è il difensore Luca Coccolo, classe 1998, reduce da una stagione a Cremona. Coccolo, già convocato da Allegri durante il suo primo ciclo in bianconero, ha giocato anche a Prato e Perugia. Il portiere Stefano Gori non è più giovanissimo, classe 1996, e da quest’anno è al neopromosso Como. Nel 2020 la Juve lo ha prelevato dal Pisa, con l’intenzione di farlo giocare nell’Under 23, ma un infortunio alla spalla gli ha fatto saltare tutta la prima parte di stagione e così a gennaio la Juve lo ha rimandato a Pisa, prima di cederlo in estate al Como. A Cosenza è finito un altro portiere, Mattia del Favero, anche se è stato vittima di un infortunio e non è escluso il ritorno a gennaio. Classe’98, Del Favero fu anche quarto nella Juve di Allegri, poi ha giocato anche a Piacenza e Pescara. Suo compagno di squadra è il difensore Alessandro Minelli, classe 1999. Nel gennaio 2020 è stato prelevato dal Parma, per poi giocare nell’Under 23. Lo scorso anno è stato a Bari.

Fagioli
Ranocchia

In SERIE C il giocatore più noto è sicuramente Ferdinando Del Sole, dell’Ancona-Matelica. Classe’98, la Juve lo ha preso dal Pescara nell’estate 2017, per poi farlo giocare tra Primavera, Under 23, e prestiti ancora a Pescara e Juve Stabia. Propio nella squadra campana milita la punta classe 2002 Mirco Lipari, reduce dall’annata nella primavera dell’Empoli. A Cesena milita il difensore centrale Erasmo Mulè, classe ’99. Preso dalla Sampdoria nell’estate 2019, ha giocato anche in pretito alla Juve Stabia. Infine a Grosseto gioca l’esterno sinistro di difesa Giuseppe Verduci, classe 2002.

Un solo prestito in SERIE D: il centrocampista classe 2003 Simone Giacchino, in forza alla Sanremese, proveniente dai Berretti del Milan.

Tra i prestiti all’ESTERO, spicca la punta tunisina Hamza Rafia, classe’99, noto per aver segnato, lo scorso 13 gennaio, il gol qualificazione ai supplementari negli ottavi di Coppa Italia al Genoa. Reduce da un lungo infortunio, ora è in Belgio allo Standard Liegi, dove milita anche il centrocampista belga-guineano Daouda Peeters, classe 1999. Sarri lo fece esordire in serie A il 29 luglio 2020 in una partita a Cagliari, persa 2-0 a scudetto già vinto, diventando il primo belga della Juve con un gettone di presenza in serie A . Segna a raffica in Austria, allo Swarovski Tirol, la punta italo albanese Giacomo Vrioni, classe ’98, che ricordiamo anche in serie B al Cittadella, e convocato da Pirlo in prima squadra. Polo Gozzi, classe 1999, origini nigeriane, difensore centrale, nell’aprile 2019 esordì in serie A con Allegri a Ferrara, e bastò quel gettone per laurearsi Campione d’Italia. Ora gioca in un club dilettantistico madrileno, il CF Fuenlabrada. Qualche convocazione da parte di Pirlo lo ha avuta anche il centrocampista brasiliano Wesley, classe 2000, ora in Svizzera al Sion. Piuttosto esperto, essendo un classe’95, è Dario Del Fabro, centrocampista che la Juve prese nell’estate 2017 dal Cagliari dopo l’annata a Pisa, e che girovaga tra vari prestiti: dopo Novara e Cremonese, è stato in Scozia (Klimarnock), Olanda (ADO Den Haag) ed ora è nella seconda serie belga (Seraing), Nella seconda divisione spagnola, giocano nelle file del Mirandes il difensore classe 2000 Riccardo Capellini, che ricordiamo in Italia anche per un prestito alla Pistoiese, e l’attaccante venezuelano Alejandro Marqués, classe 2000, che la Juventus pescò nella cantera del Barcellona nel gennaio 2020, e che si parlava un gran bene. In Svizzera troviamo anche la punta svizzero-congolese Christopher Lungoyi, classe 2000, che milita nel Lugano. La Juve lo ha acquistato a gennaio e lo ha lasciato in prestito biennale agli svizzeri. Al Basilea gioca lo svizzero difensore centrale classe 2003 Alban Hajdari, che la Juve ha preso nell’estate 2021 per lasciare in prestito biennale agli svizzeri. Infine ricordiamo il centrocampista ucraino classe 2001 Nikita Vlasenko, che dopo l’esperienza svizzera al Sion ora è all’ Excelsor di Rotterdam, serie B olandese.

Rafia a Liegi

Diego Valceschini

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...