#NonSoloJuve

COME I SOCIAL HANNO INFLUENZATO IL CALCIO

Calcio e social vanno sempre più a braccetto, grazie anche al progresso tecnologico, quello che nove o dieci anni fa sembrava un’utopia, oggi è pura normalità. I calciatori oltre a mostrare le prodezze sul terreno di gioco sono vere e proprie star dei social network, tra i più seguiti possiamo notare Neymar, Messi e il primatista assoluto Cristiano Ronaldo, l’ex calciatore bianconero ora in forza al Manchester United conta 354 milioni di fans. I social hanno ampliato la fetta di seguaci dei calciatori, nei primi anni duemila i sostenitori  dei campioni erano persone che seguivano prettamente questo sport, oggi invece i calciatori sono seguiti anche da persone lontane dal mondo calcistico. L’esempio di Federico Chiesa ne è la prova, l’esterno genovese solo un anno fa contava trecentocinquantamila followers, dopo le stagione alla Juve e uno straordinario europeo i seguaci ottenuti sono stati tre milioni, una crescita esponenziale che ha portato molte persone ( anche non amanti del calcio)  nel mondo a conoscere il giocatore. I social hanno sempre di più avvicinato i tifosi alle squadre e ai propri beniamini, la presenza di un dibattito tra tifosi-calciatori ha fatto cadere quelle barriere che anni fa erano presenti. Un siparietto simpatico accadde nel  2019, un ragazzo dopo l’addio di Kevin-Prince Boateng al Sassuolo aveva chiesto ironicamente i soldi della quota del fantacalcio, il ghanese dopo aver simpaticamente letto il messaggio, inviò i soldi al ragazzo che rimase piacevolmente colpito. D’altro canto i social sono un’arma a doppio taglio, sempre più frequentemente succedono situazioni spiacevoli, Max Allegri anni fa dovette cancellare Twitter e Instagram dopo un momento buio della Juventus, complici i troppi insulti di una parte malsana della tifoseria di Madama. Federico Bernardeschi post europeo ha dichiarato di aver subito gravi offese via social quasi ogni giorno. Recentemente abbiamo visto episodi deplorevoli, il nostro attaccante spagnolo Alvaro Morata è stato soggetto a insulti beceri dove moglie e figli sono stati umiliati grottescamente. La  nazionale inglese dopo la finale di Euro2020 persa ai rigori contro l’Italia ha accusato gravi episodi di razzismo, Rashford, Sancho e Saka hanno ricevuto insulti su Instagram di natura razzista, solo per aver sbagliato dagli undici metri nella notte di Wembley. Questi episodi sono inaccettabili e andrebbero puniti, non è possibile ancora oggi bersagliare sui social uno sportivo per le proprie prestazioni. 

DEMETRIO NICOLÓ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...