I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Centrocampo privo di idee, in cui il solo Locatelli apporta contributo di ordine e corsa.
Arthur può essere utile a questa Juve oppure prevarranno i suoi limiti di dinamismo?

Locatelli sta facendo bene, è un equilibratore/verticalizzatore e l’unico nella mediana a giocare al massimo a 2 tocchi: migliorerà anche lui perchè i margini ci sono. Arthur, intanto, sarà pronto per novembre, quindi al momento non resta che sperare che l’applicazione, la voglia e la volontà di rivalsa cali sui vari Rabiot, Ramsey, Bentancur e Mc Kennie. Arthur non è precisamente l’identikit del giocatore che Allegri voleva, ma visto il centrocampo attuale, proverà certamente a dare chance al brasiliano, poi starà a lui dimostrare sul campo.

***

Stiamo leggendo in giro parecchi giudizi netti e definitivi su questa Juventus.
Te che la Juve la segui da parecchi anni che idea ti sei fatto? Siamo davvero questi nelle prime giornate di campionato? Dove possiamo oggettivamente migliorare e quali sono i limiti strutturali difficilmente rimediabili?

I limiti strutturali ormai sono chiari ed evidenti, un centrocampo non all’altezza, un sostituto che metta competizione ad Alex Sandro e un centravanti di razza, corpulento e gladiatore d’area. A prescindere dalle mancanze, questa squadra ha mostrato il peggio in questo inizio di stagione, Mister Allegri sa che deve ristrutturare e ribasare il pensiero di gioco, ottenendo risultati, perchè alla Juve di tempo non ce n’è. Allegri dovrà ottimizzare le forze a disposizione, plasmando una Juve diversa e sicuramente più tenace e brillante rispetto a quella vista sino ad ora. Dovrà anche risolvere, o tentare di colmare, le lacune di tenuta psicologica, i famosi blackout, visti negli anni passati. Dove può arrivare questa squadra? Difficile dirlo ora, i problemi sono tanti. Mi limito a sottolineare che questa rosa non è scarsissima come qualcuno vuole farci credere, sino ad un mese fa era considerata da tutti i media, come una delle favorite al titolo, non si è imbrocchita di colpo. Ma la differenza va mostrata sul campo, magari con un bel filotto di vittorie.

***

Con il pronostico l, in tempi non sospetti, sull’Italia vincitrice dell’Europeo sei stato sorprendentemente visionario e abile.
Dovessi fare un pronostico sulla posizione della Juve a fine campionato cosa ci diresti?

Grazie per aver ricordato il fattore Europei. Non sono certo un mago o un indovino, ritengo però che dare per morta la Juve si compia un errore grossolano. Questa squadra ha bisogno di fiducia e di accrescere il proprio potenziale a livello di mentalità, al momento c’è troppa fragilità nella tenuta. Penso proprio che nella pausa di Natale capiremo per quali obiettivi questa Juventus potrà lottare o meno. Mi aspetto i bianconeri in ripresa sin da subito, per andare a riprendere chi sta davanti, la Juve non può fallire i propri obiettivi stagionali anche in un momento difficile, per tanti versi, e con un nuovo progetto tecnico partito.

Franco Leonetti

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...