#TheOtherJu

ALLA SCOPERTA DI MATIAS SOULÈ


Matias Soulè è sicuramente uno dei giovani più interessanti del panorama calcistico, il ragazzo classe 2003 è stato convocato da Allegri per il ritiro estivo.
Il giovane argentino è nato a Mar de la Plata, una città marittima piena di storia e divertimenti, il ragazzo ha spesso giocato da trequartista anche se ama sfrecciare sulla fascia destra facendo esplodere il suo affascinante mancino.
Il Velez lo nota subito e già a 15 anni lo manda stabilmente in U20, la squadra di Buenos Aires vorrebbe blindarlo, ma a gennaio 2020 dopo un torneo in Portogallo la Juve lo porta a Torino mettendolo in under17. Il lockdown ferma il mondo del calcio e dunque Soulè non può mostrare il suo grande talento, un talento non indifferente tanto che in patria lo paragonano ad Angel Di Maria e al compagno Paulo Dybala.
Il due novembre dello stesso anno arriva la prima rete in maglia bianconera, Matias calcia una punizione da centro destro e insacca il pallone in modo preciso. Da lì in poi diventa un punto fermo per Bonatti, che lo schiera frequentemente titolare, il stagione le presenze sono trenta condite da cinque goal e cinque assist.
Soulè è un “jolly” offensivo può ricoprire ogni ruolo in attacco, ma il suo ruolo naturale è la fascia destra, ama puntare l’uomo e disorientare gli avversari, non ama concludere spesso, soprattutto da fuori area. Il numero 10 ha una
visione di gioco incredibile, ama crearsi spazi per il passaggio e fornire assist vincenti, le punizioni sono un suo punto forte, ama sacrificarsi e spesso aiuta in fase difensiva con letture maestose e contropiedi letali. Tutte queste qualità lo rendono un calciatore imprescindibile, irrinunciabile per ogni allenatore, Soulè sembra predestinato a scrivere pagine importanti per la Juventus, ad oggi Max Allegri gli ha dato fiducia, permettendogli di allenarsi con i “Grandi” il padre Nestor ha molta fiducia in lui e ha raccontato dei sacrifici che ha fatto il figlio per arrivare sotto la mole.
Ci auguriamo che il gioiellino argentino possa esordire in prima squadra ed esaudire il proprio sogno facendo emozionare milioni di juventini.

DEMETRIO NICOLÒ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...