J - Pensieri Sparsi

Che fine faranno i nostri giovani?

Tra le certezze assolute del mondo bianconero vi è sicuramente l’inserimento dei nostri giovani in ogni trattativa possibile e immaginabile, tra sciocchezze da giornalai e realtà. A conferma di ciò, puntuale come un orologio svizzero, incombono le news sull’utilizzo di Tizio e Caio nella trattativa per acquistare Sempronio, in questo caso Dragusin e Fagioli per Locatelli.

Il patrimonio di giovani in giro per l’Italia e l’Europa è sempre stato ampio, spesso forse mal sfruttato e contestato nell’utilizzo, ma raramente abbiamo visto i nostri “canterani” in prima squadra; le cose potrebbero presto cambiare, anche e soprattutto per l’Under23. Oggi più che mai diventa importante valorizzare ciò che si ha in casa propria.

Resta da capire che fine faranno: prestito, cessione, promozione.

Dragusin.

Colosso rumeno classe 2002, è arrivato nell’agosto 2018 dal Regal Bukarest e tra un anno può diventare un prodotto del nostro vivaio, un club trained player (CTP).

Radu Dragusin

Vanta 21 minuti in Champions Legue e 210 in Coppa Italia, cercato dal Genoa in prestito, con alcune richieste dalla Premier Legue e Bundes, e potrebbe avere un ruolo fondamentale per arrivare a Locatelli. Sicuramente parliamo di un difensore di livello troppo alto per la Serie C, pertanto le strade sono tre: prestito in A(o in B, ma ne dubito), cessione profittevole, promozione definitiva in prima squadra come quinto centrale. E’ presto per valutarlo ma sarebbe un peccato cederlo senza alcuna recompra, considerando il suo potenziale da CTP.

Frabotta.

È quello più conosciuto ma allo stesso tempo è il giocatore che entusiasma di meno. Classe 1999, ha collezionato 17 presenze stagionali e sembra diretto al Genoa in prestito con riscatto e contro-riscatto. La sua avventura a Torino è finita (a meno di ritorni in futuro).

Gianluca Frabotta

Fagioli.

Classe 2001, richiesto in campo dai tifosi per tutta la stagione, può rimanere a Torino su richiesta di Allegri ma non è da escludere una sua cessione temporanea al Sassuolo. Con ogni probabilità non giocherà mai più con l’Under 23, merita una chance in contesti più esaltanti. Come per Dragusin, sarebbe un peccato cederlo senza alcuna recompra, lui è già un CTP e in lista UEFA questi giocatori sono preziosissimi.

Nicolò Fagioli

Ranocchia.

Ragazzo con tanta qualità, bravo con entrambi i piedi e dotato di un gran tiro, più solido e completo di Fagioli, suo coetaneo, ma poco chiacchierato inspiegabilmente. Sarà promosso in prima squadra dall’U23 e farà parte del ritiro della Juventus per essere valutato da Allegri, anche lui difficilmente farà parte dell’Under 23 la prossima stagione. Impossibile pensare alla promozione in prima squadra sia di Ranocchia che di Fagioli, ma per entrambi è doverosa quanto necessaria un’esperienza al di fuori della Lega Pro.

Filippo Ranocchia

Rovella.

Compirà 20 anni a dicembre ma differenza di Ranocchia e Fagioli è già arrivato in Serie A. Da accordi rimarrà a Genova fino a giugno 2022 ma può rientrare subito a Torino per essere valutato da vicino o per un suo inserimento in qualche trattativa (Locatelli); tuttavia pesa un costo abbastanza alto. Un’altra stagione in Liguria può essere utile, a patto che giochi di più rispetto al 2020-2021.

Nicolò Rovella

Felix Correia.

Ventenne funambolo, rapido ed esile, tra i più appariscenti dell’Under 23. Questa stagione è stata molto importante per la sua crescita, con mister Zauli ha imparato a soffrire fisicamente e ha acquisito qualche fondamentale tattico che tuttavia richiede ancora tanto lavoro. Non potrà diventare un CTP ma ha il potenziale per imporsi in Serie A, prima o poi e sotto la giusta guida. Difficile farci plusvalenza, poiché a bilancio pesa molto per via dello scambio con M.Pereira, valutati entrambi circa 10 mln. Nel suo caso vi sono due possibili strade: può fare l’esterno di riserva nella prima squadra oppure può farsi le ossa in prestito, l’importante è mantenere il suo pieno controllo.

Felix Andrade Sanches Correia

Rafia.

Ventiduenne tunisino, conosciuto dai più per il gol in coppa Italia, è in uscita(anche in prestito), con l’obiettivo di proseguire nel percorso di crescita e di maturazione anche nella prossima stagione. Sono previsti un massimo di cinque milioni di bonus più una percentuale del 20% sulla plusvalenza a favore dell’OL su una futura rivendita da parte della Juventus. Nell’ultimo periodo è entrato in orbita Monza, ma non solo. In ogni caso è difficile immaginarlo a Torino nei prossimi anni.

Hamza Rafia

Marley Akè.

Esterno ventenne, è arrivato a gennaio per 8 mln in uno scambio con Tongya, il migliore acquisto della sessione invernale dell’under23. Dopo aver collezionato 26 presenze(di cui 4 in champions) in due anni in Marsiglia è difficile pensare di vederlo un altro anno nella nostra seconda squadra; come per Correia, può essere promosso come esterno di riserva o, ragionevolmente, andrà in prestito in campionati più complessi. Non potrà acquisire lo status da CTP ma è quasi certamente da escludere una sua cessione in questa sessione, anzi.

Marley Akè

Da Graca.

Anche lui in orbita Sassuolo, tra i più promettenti dell’intero campionato primavera: 15 gol in 17 presenze. Probabilmente verrà promosso in Under 23, visto il suo potenziale e l’uscita di Vrioni(classe 1998, fuori categoria per la prossima stagione). Profilo da seguire.

Cosimo Marco Da Graca

Frederiksen.

Ventunenne attaccante rivelazione del campionato austriaco con 18 reti e 4 assist, tornerà dal prestito il 1 luglio, contratto in scadenza nel 2023. Ad oggi non ci sono particolari voci sul suo futuro ma ha estimatori in Austria, Olanda e Germania, il Rapid Vienna ha cercato di ottenerlo in prestito per la prossima stagione ma a quanto pare la Juventus é interessata soltanto ad una cessione a titolo definitivo. Nonostante la sua brillante stagione sono poche le sue possibilità di rimanere alla Juve.

Nikolai Baden Frederiksen

Pellegrini.

Il terzino sinistro classe 1999 ha passato una stagione sfortunata a Genova, dopo una buonissima annata a Cagliari. Con Frabotta in uscita, può diventare il vice-Alex Sandro, difficile cederlo poichè il suo costo a bilancio ammonta a circa 11 mln.

Luca Pellegrini

I possibili promossi dall’U19 all’U23.

Con Dragusin, Felix Correira, Peeters, Vrioni, Ranocchia, Fagioli, Di Pardo, Akè e Rafia in uscita per vari motivi, verranno promossi diversi giocatori della Primavera, come Da Graca.

Tra i papabili promossi spicca il nome di Koni De Winter(2002), centrale (ex centrocampista) di grandi qualità, è cresciuto molto e promette bene. Fabio Miretti, stella del campionato primavera, avanzerà in Lega Pro, parliamo di uno dei migliori talenti del 2003, aspettative decisamente alte. Barrenchea, reduce dalla recente operazione al crociato, sarà l’altro sicuro promosso. In lista anche Mulazzi, Chibozo e Soulè, 2003.

In conclusione, molti dei nostri ragazzi andranno via per fare cassa o per acquisire maggiore esperienza in prestito, nella speranza di ritrovarsi in casa 2-3 titolari in futuro più qualche riserva a costo zero, sulla scia degli altri campionati europei. Probabile il sacrificio di uno tra Fagioli, Rovella, Dragusin e Pellegrini. Bisogna stare attenti a non creare i presupposti per futuri rimpianti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...