Lavagna Tattica

Lavagna Tattica: il Bologna di Mihajlovic

Ultima partita stagionale per la Juventus che questa sera sarà in trasferta allo stadio Dall’Ara contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo come modulo di base confermerà il 4-2-3-1 che sarà variabile in base alle due fasi.

Fase di possesso

In questa fase infatti, potremmo vedere anche un 4-4-1-1 con i felsinei che iniziano a palleggiare dal basso dai centrali difensivi che cercano di servire uno dei due mediani o il terzino per sviluppare l’azione. I due esterni offensivi felsinei, allargandosi favoriscono la giocata in verticale verso il “trequartista” con il contemporaneo abbassamento del centravanti per favorire l’inserimento senza palla del compagno oppure, quest’ultimo può allargarsi sull’esterno per favorire il movimento di uno due esterni. Il giocatore felsineo che ha più fatto la differenza nella stagione che sta per concludersi, è senza dubbio Musa Barrow che ha messo a segno 8 gol e fornito 10 assist pur essendo impiegato più da esterno offensivo che da prima punta grazie alla sua velocità a campo aperto.

Fase di non possesso

In fase difensiva il Bologna si dispone con un 4-5-1 attuando un pressing collettivo in ogni zona del campo per cercare di riconquistare il pallone e tutto ciò si abbina ad una corta distanza tra i reparti. L’intensità è uno dei marchi di fabbrica degli uomini di Mihajlovic ma il conseguente dispendio energetico rappresenta, inevitabilmente, uno dei loro aspetti negativi rendendoli piuttosto vulnerabili quando l’avversario con una buona qualità di palleggio, riesce ad arginare il loro pressing trovando spazi per puntare la loro linea difensiva.

Conclusioni

Per quanto riguarda la nostra formazione, oltre al ritorno di Szczesny tra i pali e di Alex Sandro gli unici dubbi sono a centrocampo e in attacco: Arthur e McKennie si contendono un posto per sostituire lo squalificato Bentancur e affiancare Rabiot in mezzo al campo mentre Dybala e Kulusevski, sono in ballottaggio per andare ad affiancare Cristiano Ronaldo con lo svedese che dopo la grande prestazione nella finale di mercoledì sera, nelle ultime ore sembra aver riguadagnato quotazioni rispetto al giocatore argentino.

Salvatore Amato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...