#MatchAnalysis

Udinese-Juventus 1-2: fattore CR7.

Udinese-Juventus 1-2: Ronaldo in extremis ribalta tutto, una doppietta per  il secondo posto - la Repubblica

La Juventus supera per 1-2 l’Udinese di Luca Gotti con una doppietta di Cristiano Ronaldo. Per i friulani rete del momentaneo vantaggio di Molina.

Pirlo torna al 4-4-2 accantonando l’idea della difesa a tre, con Szczesny tra i pali, Bonucci-De ligt centrali difensivi e Alex Sandro-Danilo terzini rispettivamente a sinistra e a destra, Mckennie Bentancur a centrocampo, Bernardeschi-Cuadrado le ali, coppia d’attacco Dybala-Morata.

FILM DELLA PARTITA

1-0 Nahuel Molina ( 10 min. )

La squadra di Gotti parte bene , con un buon possesso palla in ampiezza obbligando la Juventus nella propria metà campo e trovano subito la rete con Molina. Punizione battuta velocemente da De Paul che trova l’argentino in area di rigore e di destro trafigge il portiere polacco.

I bianconeri provano a salire alzando la pressione, imbastendo un possesso palla lento e prevedibile che non crea varchi nella difesa friulana ben organizzata.

Occasione per la juve con Mckennie che su calcio d’angolo, sfiora di testa il palo alla destra di Scuffet.

Nel secondo tempo i bianconeri provano da subito a prendere le redini dei restanti quarantacinque minuti, ma sempre con un possesso molto lavorato e sterile.

L’Udinese si fà rivedere dalle parti di Szcezsny con Arslan che prova la conclusione quasi dal limite destro dell’area di rigore non trovando però la porta .

I friulani chiudono bene tutti gli spazi, disinnescando le ali e tenendo ben distante Ronaldo dall’area di rigore.

La Juventus non riesce mai a concludere verso la porta e l’unica possibilità per i bianconeri di raggiungere il pari è attraverso un episodio che possa svoltare il match.

Udinese-Juventus 1-2: il commento al risultato della partita
1-1 Cristiano Ronaldo ( 83 min. )

Così avviene grazie ad una ingenuità di De Paul che su calcio di punizione battuto da Ronaldo, allarga il braccio in barriera deviando la sfera. Rigore concesso dall’arbitro Chiffi e gol di Cristiano Ronaldo dagli undici metri, autore di una prestazione opaca fino al gol del pareggio.

Udinese Juventus 1-2: gol e highlights della partita di Serie A | Sky Sport
1-2 Cristiano Ronaldo ( 89 min. )

L’Udinese accusa il colpo e i bianconeri vogliono la vittoria. Rabiot, entrato al posto di Mckennie, sfugge a Forestieri e opera un fantastico traversone sul secondo palo dove ancora CR7, colpisce di testa tra le maglie bianconere e trafigge Scuffet per la seconda volta.

Gol numero 27 per il portoghese che stacca così Lukaku di sei lunghezze nella classifica marcatori.

I NUMERI

Udinese-Juventus

Possesso palla in favore dei bianconeri, 58,1% costantemente lento e prevedibile, che non apre la difesa friulana, dove tutti gli undici toccano il pallone, ma nessuno inventa o attacca la profondità. Trentasei cross per i bianconeri con una precisione del 13,9%, ridotta notevolmente da quando il nostro tandem d’attacco è formato dal duo Dybala-Ronaldo.

Quattordici i tiri, solo quattro in porta. Troppo poco per una squadra che punta al secondo posto.

HEATMAP

1° tempo-2° tempo

Nel primo tempo la Juventus cerca molto le fasce, soprattutto la destra sulll’asse Cuadrado-Danilo. Le mappe del calore ci mostrano come la Juventus ormai da metà stagione abbia un grande problema che con l’assenza di Morata si aggrava, ossia la fatica ad entrare in area di rigore.

Sia nel primo che nel secondo tempo i bianconeri lasciano sguarnita o il solo Ronaldo nel cuore dell’area di rigore, motivo per cui si fatica tantissimo a impensierire l’estremo difensore. Il giro palla juventino può portare ad unica soluzione, il traversone, ma senza uomini in area diventa complicato anche concludere di testa.

Le pagelle di Udinese-Juventus 1-2: Ronaldo 'benedetto' dal fato, ma 2  episodi non salvano Pirlo - Eurosport

CONCLUSIONI

La Juventus così agguanta Milan e Atalanta a quota 69 e stacca di due lunghezze il Napoli a quota 67. I giochi sono del tutto aperti ed è davvero impossibile fare delle previsioni su chi riuscirà a qualificarsi per la Champions League.

Da registrare la nota di fair-play della società e del presidente Andrea Agnelli nei confronti dell’Inter per la vittoria dello scudetto a cui si aggiungono i complimenti del sottoscritto.

Prossima partita in programma Domenica 09/05/21 alle 20.45 contro il Milan di Stefano Pioli, che potrebbe valere doppio in vista degli scontri diretti a favore per i bianconeri.

Di Gianluigi Cascarano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...