#PrecedentiBianconeri

Udinese-Juventus: presentazione e statistiche

PREFAZIONE – La matematica ieri ha precluso la possibilità alla Juve di arrivare allo scudetto, che quindi dopo nove lunghe stagioni se ne andrà dalle maglie bianconere, anche se non è certo da ieri che la Juve ha abdicato: ora c’è da salvare una qualificazione alla prossima Champions League che si sta facendo sempre più complicata. La squadra di Pirlo è alle prese con i suoi molteplici problemi, e con un Ronaldo a secco da quattro turni. Il quarto posto, ora divenuto quinto, dopo l’affermazione del Milan nell’anticipo, è una posizione pericolosa. Oggi, si gioca per la quarta domenica consecutiva, ma stavolta si torna alle ore 18,nel posticipo del turno 34, 15mo del girone di ritorno, fascia finora fortunata che ci ha visto vincere le precedenti gare a Genova e Cagliari. Si va alla Dacia Arena di Udine contro i bianconeri di Luca Gotti, all’undicesimo posto in classifica, e reduci dal successo per 4-2 in casa del Benevento. All’andata, il 3 gennaio scorso, successo per 4-1, con doppietta di Ronaldo e gol di Chiesa e Dybala. Ore 18, diretta Sky Arbitro: CHIFFI di Padova Assistenti: TEGONI – RANGHETTI IV: PICCININI VAR: NASCA AVAR: GALETTO

Flashback della gara d’andata, prima partita del 2021.

I CONVOCATI –

Ancora fuori Demiral e Chiesa, risulta tra i convocati Morata, ma non sarà in campo a causa di un infortunio al polpaccio. Per questo la convocazione di Vrioni. Torna anche Dragusin.

Questi i convocati di Luca Gotti:

Diverse assenze, oltre al portiere Musso, squalificato, l’attacco sarà decimato, con Llorente infortunato dell’ultim’ora (ma convocato), che si aggiunge a Pussetto, Nestorovsky, Deulofeu, Jajalo e Braaf.

I PRECEDENTI – Sono 46 i precedenti in casa friulana in massima serie: bilancio di 27 successi (ultimo il 2-0 del 6 ottobre 2018), 13 pari (ultimo l’1-1 del 5 marzo 2017) e sei successi dei bianconeri di casa (ultimo il 2-1 dell’ultimo precedente, il 23 luglio 2020), 88 gol fatti e 34 subìti. Un solo precedente alla 15ma di ritorno: il 13 maggio 1951 pareggio interno per 1-1.

LA JUVE IN QUESTA DATA – Dopo 6 anni la Juve torna in campo il 2 maggio, ed era una data felice, perchè nel 2015 vinse per 1-0 in casa della Sampdoria, ottenendo la matematica del quarto scudetto consecutivo, primo della gestione Allegri. Nel 2012 1-1 interno col Lecce, l’anno prima 1-0 in casa Lazio, nel 2010 1-1 a Catania, nell’ultima di domenica, nel 2004 ko a Perugia 1-0, nel 1999 altra sconfitta a Salerno per 1-0. Nel 1990 il successo nella finale d’andata di Coppa UEFA, 3-1 alla Fiorentina. Nel 1982 precedente con i friulani e fu un netto successo esterno per 5-1. Su 14 gare, 9 successi, 3 pari e 2 sconfitte. Udine la prima domenica di maggio significa ricordare inevitabilmente il 5 maggio 2002, anche se purtroppo le condizioni non sono uguali.

GLI EX– Nella Juve c’è Juan Cuadrado, mentre nei friulani Nando Llorente, che probabilmente non sarà della gara, oltre a Roberto Pereyra. .

De Ligt festeggiato dopo il gol dell’illusorio vantaggio nella gara del 23 luglio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...