#MatchAnalysis

Atalanta-Juventus 1-0, ingorgo Champions.

Atalanta-Juventus, le probabili formazioni per il Fantacalcio e dove  vederla in TV

La Juventus esce sconfitta dal Gewiss Stadium di Bergamo per 1-0 grazie alla rete del neo entrato Malinovskiy che regala così tre punti e sorpasso in classifica per gli uomini di Gasperini.

4-4-2 per Andrea Pirlo con Szczesny tra i pali, muro difensivo composto da Chiellini-De ligt con Cuadrado e Alex Sandro esterni, Rabiot-Bentancur in mediana con Mckennie e Chiesa le ali, coppia d’attacco Morata-Dybala in virtù dell’indisponibilità di Ronaldo causa un problema al flessore.

FILM DELLA PARTITA

I bianconeri entrano in campo propositivi e impongono un ritmo molto alto alla gara, con trame di gioco rapide e baricentro alto, obbligando i neroazzurri ad attendere all’interno della propria metà campo e ad appoggiarsi su Zapata per rifiatare e ripartire, ben contenuto dalla retroguardia juventina.

Serie A: Atalanta-Juventus 1-0, Malinovskyi decide la sfida Champions |  News - Sportmediaset

Molto propositivo Cuadrado, il colombiano spinge sulla fascia creando grattacapi ai bergamaschi.

Intorno al ventesimo del primo tempo la Juve rallenta ed è l’Atalanta a farsi viva con Pessina che, sgusciando tra le maglie bianconere e scambiando con Muriel, conclude a rete dal limite dell’area piccola trovando però un tempestivo De Ligt che in scivolata devia in calcio d’angolo.

Atalanta-Juventus 1-0: highlights, video gol e pagelle - Jmania.it
34° min Morata sbaglia il gol del 1-0

La Juve muove il pallone tra le linee e attende il varco giusto per affondare il colpo e crea un occasione con un cross fuori misura di Cuadrado sul secondo palo. Maehle in anticipo su Chiesa perde palla ai danni dell’ex viola che serve Morata, l’attaccante spagnolo cincischia con la sfera scucchiaiando in maniera troppo debole e imprecisa superando si Gollini, ma dando la possibilità a Djimsiti di spazzare quasi sulla linea di porta.

Sul finale la Juve cerca di fare densità nella metà campo atalantina, cambiando gioco in maniera orizzontale per non dare punti di riferimento all’avversario ma senza creare pericoli.

59° min. occasione per Muriel.

Nel secondo tempo parte meglio la Dea e crea un occasione con Muriel che da sinistra cerca una conclusione a giro che sorvola di poco l’incrocio dei pali.

70° min. Colpo di testa di Zapata, do poco a lato.

Zapata poco più tardi sfiora il gol anticipando Danilo(subentrato a Chiesa per un problema muscolare) di testa e sfiorando il gol a portiere battuto.

75° min. tiro a volo di Morata, para Gollini.

La Juve si accende e prova a far male ai neroazzurri con Morata, servito da Kulusevski con un filtrante alto. Lo spagnolo conclude al volo sul primo palo ma Gollini risponde presente.

I bianconeri non danno l’impressione di poter far davvero male all’Atalanta nella ripresa, le squadre sono stanche con nervi e tensioni che prevalgono su lucidità e giocate, portando il giudice di gara Orsato a estrarre diversi cartellini.

Atalanta Juventus 1-0, gol e highlights della partita di Serie A | Sky Sport
1-0 Ruslan Malinovskiy (87° min.)

Ma sono i neroazzurri a trovare il vantaggio quasi allo scadere con Malinovskiy, pericoloso prima su punizione dalla distanza che Szczesny devia in angolo, poi sugli sviluppi del corner, Ilicic appoggia verso l’ucraino che di sinistro batte il portiere polacco messo fuori causa da una deviazione di Alex Sandro.

La Juventus conquista così un punto in due partite contro l’Atalanta e priva di Ronaldo, nella stagione in corso non è mai riuscita a vincere senza il portoghese con tre pareggi e una sconfitta.

I NUMERI

Atalanta-Juventus

Possesso palla come di consuetudine in favore dei bianconeri(54,4%), ma il dato di rilievo è la precisione al tiro, solo il 9,1%. 11 tiri in totale per i bianconeri che riescono a trovare la porta solo con la conclusione di Morata.

L’assenza di Ronaldo pesa non solo sui gol, ma anche sulle occasioni create, davvero troppo poche se non nulle per impensierire l’Atalanta.

HEATMAP

1° Tempo-2° Tempo

La Juventus occupa bene tutte le zone del campo ma non è molto presente nell’area di rigore avversaria, soprattutto nella ripresa dove fatica a farsi vedere dalle parti di Gollini.

Molto utilizzata la fascia destra con Cuadrado, particolarmente in palla. Il migliore tra le fila bianconere con dribbling e superiorità numeriche non sfruttate dai compagni.

Dybala lavora a tutto campo e spazia su tutto il fronte offensivo, ma non incide in zona gol.

Mckennie prova ad inserirsi tra le linee ma Bentancur e Rabiot non riescono a verticalizzare, limitandosi al compitino in fase di possesso, svolgendo un compito elementare e nulla di più.

Serie A, Atalanta-Juventus 1-0, pagelle: Malinovskyi decisivo, Morata  bocciato, de Ligt è un muro - Eurosport

Prossima partita Mercoledì 21 aprile alle 20.45, avversaeio il Parma sconfitto nel rocambolesco 4-3 contro il Cagliari. Obiettivo ricaricare le pile e recuperare Ronaldo.

Di Gianluigi Cascarano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...