#PrecedentiBianconeri

Juventus-Genoa: presentazione e statistiche

PREFAZIONE – Dopo il successo sul Napoli nel recupero di mercoledì che ci ha proiettato al terzo posto, l’obiettivo è di mantenere questo piazzamento nella prima delle tre sfide consecutive che si giocheranno alle canoniche ore 15 nel mese di aprile. Oggi all’Allianz Stadium, per la 30ma giornata, 11ma del girone di ritorno, arriva il Genoa di Ballardini, 13mo in classifica con 32 punti, e reduce dal pari interno con la Fiorentina (1-1). All’andata, il 13 dicembre 2020, successo per 3-1 con gol di Dybala e doppietta di CR7 su rigore. Ore 15, diretta Sky, Arbitro: DI BELLO di Brindisi Assistenti: PASSERI – TOLFO  IV: GIUA  VAR: GIACOMELLI  AVAR: VIVENZI 

Ronaldo realizza uno dei due rigori della gara d’andata

I CONVOCATI –

La buona notizia è che la squadra ha quasi tutti gli effettivi, esclusi Bonucci e Bernardeschi, ancora fuori per Covid. Rientra a pieno organico Demiral.

Questi i convocati di Ballardini:

Fuori lo squalificato Strootman e gli infortunati Pellegrini e Czyborra.

I PRECEDENTI – Seconda visita del Genoa allo Stadium, dopo il sofferto successo ai supplementari negli ottavi di Coppa Italia (3-2) del 13 gennaio scorso. Per quanto riguarda il campionato, sono 53 i precedenti casalinghi con i Grifoni: bilancio di 41 successi (ultimo il 2-1 del 30 ottobre 2019, deciso da un rigore di Ronaldo al 96′), 10 pari (ultimo l’1-1 del 20 ottobre 2018) e due soli successi rossoblu (ultimo l’1-0 del 20 gennaio 1991). 130 i gol fatti, 42 quelli subìti. Un solo precedente all’11ma di ritorno: l’8 aprile 1934 successo esterno per 2-0.

LA JUVE IN QUESTA DATA – Dopo tre anni si torna in campo l’11 aprile: era il 2018 con quella bella ma inutile vittoria per 3-1 in casa del Real in Champions. L’anno prima l’eroico 3-0 al Barcellona sempre in Champions. Nel 2015 sconfitta per 1-0 a Parma, nel 2012 2-1 interno alla Lazio, nel 2010 1-0 interno al Cagliari, nell’ultima di domenica, l’anno prima il precedente col Genoa: vigilia di Pasqua, e sconfitta esterna per 3-2. Nel 1999 2-2 interno col Bologna, l’anno prima, vigilia di Pasqua, 2-0 interno al Piacenza. Su 17 incontri, 10 successi, 4 pari e 3 sconfitte.

GLI EX – Come al solito molto affollata la pattuglia di ex in casa Genoa: dalla porta (Perin), alla difesa (Criscito, Pellegrini, mai finora in bianconero, Masiello), al centrocampo (Cassata), all’attacco (Pjaca), per non parlare di Rovella, futuro bianconero.

Rafia esulta dopo il gol vittoria ai supplementari nella sfida di Coppa Italia del 13 gennaio (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...