#MatchAnalysis

Juventus-Lazio 3-1, prova di carattere.

Juve-Lazio 3-1: commento sul risultato partita

La Juventus batte per 3-1 la Lazio nell’anticipo del sabato sera, con le reti di Correa per i biancocelesti, Rabiot e la doppietta di Morata per i bianconeri che si portano così a -7 dalla vetta in attesa del posticipo del lunedì sera tra Inter-Atalanta.

Con il 4-4-2 classico e le diverse indisponibilità, Pirlo schiera Szczesny in porta, Bernardeschi Cuadrado i terzini con Alex Sandro-Demiral centrali, Danilo schermo difensivo, Rabiot-Ramsey a centrocampo con il gallese tra le linee, Chiesa Kulusevski esterni con Morata terminale offensivo.

FILM DELLA PARTITA

La squadra di Simone Inzaghi parte forte mettendo pressione ai bianconeri che, dato le diverse indisponibilità e l’adattamento in ruoli diversi per Danilo e Alex Sandro, faticano a trovare la quadra del gioco e ad entrale nel match.

Serie A, Juventus-Lazio 3-1: le foto - Serie A, Juventus-Lazio 3-1: le foto  | Virgilio Sport
Joaquin Correa 0-1 (14° min.)

Pericolosa in diverse occasioni, la Lazio passa in vantaggio con un errore di Kulusevski che concede un retropassaggio a Correa, abile a puntare Demiral e a concludere con un destro rasoterra, che passa sotto le gambe del turco spiazzando l’incolpevole Szczesny.

La Juve si sveglia e alza il proprio baricentro, lavora bene sugli esterni con Cuadrado da una parte, Chiesa dall’altra e si riversano in avanti alla ricerca del pari.

Moviola Juve Lazio: gli episodi dubbi del match di Serie A
Fallo di mano Hoedt in area di rigore, l’arbitro Massa non concede il rigore (24° min.)

I bianconeri prima reclamano un calcio di rigore su fallo di mano di Hoedt che inspiegabilmente Massa non concede e ne rivede al Var, sfiorano la rete con un colpo di testa di Morata da palla inattiva che esce di poco alla sinistra di Reina e trovano il gol pochi minuti dopo con Rabiot. Azione orchestrata da Morata che, imbeccando il francese sulla corsa, con un tiro potente trafigge e beffa Reina sul primo polo da posizione defilata.

LIVE TJ - JUVENTUS-LAZIO 2-1 - Morata porta in vantaggio i bianconeri
Adrien Rabiot 1-1 (34° min.)

Nel secondo tempo è la Juve a partire forte con uno scatenato Chiesa. L’ex viola impensierisce Reina che dopo aver saltato due uomini, calcia potente sul primo palo ma il portiere spagnolo riesce a respingere in calcio d’angolo.

Juventus-Lazio 3-1. La Juve di rimonta sulla Lazio: Morata mattatore
Alvaro Morata 2-1 (57° min.)

La traversa di Milinkovic-Savic su colpo di testa non mette paura di bianconeri che, poco dopo, trovano il gol con Morata. Ripartenza da manuale della Juventus con Chiesa che ruba palla a centrocampo e, arrivato sui venticinque metri, scarica sull’attaccante spagnolo che penetra in area di rigore e calcia di sinistro sul primo palo bucando Reina.

Juventus-Lazio, Morata: "Contento per la risposta della squadra. Spero di  stare meglio martedì" - Mediagol
(R) Alvaro Morata 3-1 (60° min.)

La Juve, meritatamente in vantaggio, continua a portare pressing ai biancocelesti che subiscono l’atteggiamento aggressivo e deciso dei bianconeri, trovando il terzo gol su calcio di rigore procurato da Ramsey e trasformato da Morata che spiazza il portiere spagnolo.

Juventus-Lazio 3-1: cronaca, tabellino e voti del Fantacalcio
Federico Chiesa in lotta con Marusic

Gli uomini di Pirlo restano concentrati e con ferocia e lucidità non concedono metri alla Lazio, gestendo al meglio la pressione portata dai biancocelesti che hanno solo timide occasioni con Immobile dalla lunga distanza e con Correa quasi al termine della gara, dando l’illusione del gol colpendo l’esterno della rete.

I NUMERI

Juventus-Lazio

Dalle tabelle possiamo evincere come il lavoro in fase di recupero del pallone abbia ben funzionato, ben 55,3% i duelli vinti e 24 gli intercetti. Dato che al contrario delle precedenti uscite , senza paradossalmente la presenza di Ronaldo risulta positivo, è la percentuale di precisione al tiro verso lo specchio della porta, ben 71,4% con sole 7 conclusioni a rete.

HEATMAP

1°tempo-2°tempo

La Juventus spinge molto sulle corsie laterali, cerca spesso la torre di Morata con i cross di Cuadrado e Bernaderschi, non ben indirizzati però sulla testa del compagno. Ma proprio dalle fasce arrivano i pericoli maggiori, come il gol di Rabiot, le incursioni di Chiesa, gli affondi di Cuadrado.

UOMINI CHIAVE

Juventus-Lazio 3-1, Rabiot e Morata ribaltano i biancocelesti - la  Repubblica

Alvaro Morata, l’attaccate ex Atletico Madrid sale a sette gol in stagione e otto assist( nessuno in serie A come lui) , partecipando così a ben quindici gol dei bianconeri. Un dato rilevante che spiega come il gioco e le idee di Pirlo, abbiano bisogno di un giocatore come lo spagnolo, importante sia in fase realizzativa ma soprattutto in fase manovra, il compagno ideale per far rendere al meglio Cristiano Ronaldo.

Serie A, Juventus-Lazio 3-1: Rabiot e Morata rimontano Correa -  Forzaroma.info

Testa a Martedì 9 Marzo contro il Porto, fiduciosi sia della bella prestazione messa in pratica contro la Lazio, che dal rientro di alcune pedine fondamentali come Arthur, Bonucci e Cuadrado.

Di Gianluigi Cascarano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...