Lavagna Tattica

Lavagna Tattica: il Verona di Juric

Nel terzo anticipo del 24° turno di campionato, la Juventus sarà di scena al Bentegodi dove affronterà i padroni di casa dell’Hellas Verona. La formazione scaligera allenata da Ivan Jurić, scenderà in campo come sempre con un 3-4-2-1 che in fase di non possesso si trasformerà in un 5-4-1.

Fase di possesso

La loro fase di costruzione inizia dal basso a partire dai 3 centrali difensivi che cercano il più velocemente possibile, uno dei due esterni di centrocampo che si allargano per dare ampiezza all’azione e quello opposto al cross che accompagna l’azione, può arrivare alla conclusione in porta con uno dei due centrocampisti centrali che deve garantire un’adeguata copertura. Un’altra soluzione adottata è quella del lancio lungo verso la prima punta che cerca di mantenere il possesso scaricando verso i centrocampisti che a loro volta, cercano i due esterni per attaccare la squadra avversaria. Dal suo arrivo nello scorso mercato estivo, Antonín Barák sembra essersi lasciato alle spalle il lungo calvario di infortuni. Il trequartista ceco classe ’94 ha già messo a segno 5 gol in campionato e rappresenta dal punto di vista tecnico-tattico, uno dei giocatori più importanti dello scacchiere di Jurić.

Fase di non possesso

Nella fase di non possesso gli scaligeri tendono ad attuare un pressing molto offensivo per recuperare il pallone nella trequarti avversaria e di conseguenza, cercheranno di impedire o limitare la nostra costruzione dal basso. All’interno della propria metà campo invece, l’Hellas si dispone con una difesa a 5 con i due esterni che saranno chiamati ad abbassarsi accanto ai tre centrali difensivi e inoltre la fase difensiva finora, ha rappresentato uno dei punti di forza dei nostri avversari in quanto sono attualmente la quarta miglior difesa del torneo.

Conclusioni

Nonostante le insidie di questa trasferta e le numerose assenze, i giocatori della Juventus dovranno cercare di stringere ancora i denti e soprattutto di  portare a casa la vittoria per continuare a mantenere un distacco non troppo elevato in classifica dalle due milanesi.

Salvatore Amato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...