Lavagna Tattica

Lavagna Tattica: il Porto di Conceição

A distanza di 71 giorni questa sera la Juventus tornerà a giocare in Champions League nel primo round degli ottavi di finale, in trasferta al do Dragão contro i padroni di casa del Porto. Sérgio Conceição nel corso di questa stagione ha dimostrato di utilizzare soprattutto nelle gare europee, più soluzioni tecnico-tattiche in base all’avversario da affrontare e questa sera dovrebbe schierare come modulo di base un 4-4-2.

Fase di possesso

I Dragões si dispongono con un 3-1-4-2 e tendono ad iniziare la manovra dal basso formando un rombo composto dai due centrali difensivi e dai due mediani di centrocampo, di cui uno posizionato leggermente più avanti, che consentono due soluzioni di scarico al portatore di palla. I due terzini invece salgono entrambi sulla linea degli attaccanti con i due esterni di centrocampo che a loro volta, si stringono verso il centro del campo per cercare le imbucate centrali tra le linee.

Uno dei giocatori più temibili dei nostri avversari è Sérgio Oliveira. Il centrocampista centrale lusitano classe ’92 adattabile anche nel ruolo di trequartista, è uno dei pupilli di Conceição fin dai tempi del Nantes. Nel corso di questa stagione ha già messo segno ben 14 gol e le sue qualità in fase di rifinitura ma anche nei calci piazzati, potrebbero creare alcuni problemi alla nostra fase difensiva.

Fase di non possesso

In fase difensiva Conceição nel corso della fase a gironi di questa competizione, ha anche utilizzato una difesa a 5 nella sfida contro il Manchester City ma questa sera la formazione lusitana dovrebbe sistemarsi in campo con un 4-4-1-1 piuttosto ordinato con una delle due punte, che va ad abbassarsi per dare una mano alla linea dei centrocampisti. I nostri avversari inoltre cercheranno di spostare la nostra manovra verso le fasce e cercheranno di rimanere corti il più possibile attuando un pressing ordinato sul nostro portatore di palla mentre la difesa, attuerà una marcatura a zona pura.

Conclusioni

Vincere a Oporto sarebbe fondamentale per il passaggio del turno e la Juventus, dovrà cercare di essere più cinica in zona gol rispetto al match perso a Napoli e dovrà cercare di imprimere un ritmo più alto durante il match, rispetto alla prima frazione della trasferta partenopea.

Salvatore Amato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...