#MatchAnalysis

Napoli-Juventus 1-0: Complicarsi la vita

Risultato immagini per Napoli Juventus 1 a 0

La Juventus non coglie l’occasione approfittando di un Napoli incerottato perdendo al “Diego Armando Maradona” 1-0 contro la squadra di Gennaro Gattuso.

Un 4-4-2 per la Juventus di Andrea Pirlo con Szczesny tra i pali, De Ligt-Chiellini coppia difensiva, Danilo-Cuadrado esterni bassi con il brasiliano schierato sulla sinistra, Rabiot-Bentancur in cabina di regia, Chiesa-Bernardeschi ad’ accompagnare la manovra offensiva guidata da Ronaldo-Morata.

FILM DELLA PARTITA

Primo tempo giocato a ritmi molto bassi da entrambe le squadre con gli azzurri ben barricati nella propria metà campo e i bianconeri, entrati scarichi mentalmente, che adottano un possesso palla lento e sterile che permette ai partenopei di chiudere le linee di passaggio sulla trequarti.

Risultato immagini per Napoli Juventus 1 a 0
Lorenzo Insigne (R) (31 min.)

Il Napoli prova a sfruttare le ripartenze e la torre di Osimhen ma Chiellini e De Ligt fanno buona guardia con gli azzurri che non creano mai problemi alla retroguardia juventina. Unico errore dei bianconeri, nello specifico del capitano della Juventus, è il fallo su Rrahmani che regala un calcio di rigore a favore del Napoli che Insigne trasforma dagli undici metri.

Risultato immagini per Napoli Juventus 1 a 0
Fallo di Di Lorenzo (ammonito) su Chiesa

Nel secondo tempo la Juve cambia marcia ed entra con un altro piglio, alza il suo baricentro e aumenta i giri del motore. Chiesa cerca di sfondare sulla destra e Danilo, bloccato sulla linea difensiva per tutto il primo tempo e spostato sulla destra causa la sostituzione di Cuadrado per Alex Sandro, si sovrappone creando superiorità numerica dando possibilità costante a Chiesa dell’ uno contro uno.

Tiro di Ronaldo ravvicinato, para Meret (min 68.)

Bianconeri pericolosi in diverse occasioni con Ronaldo che su calcio d’angolo, cerca di sfruttare una carambola in aria di rigore ma tira tra le braccia di Meret, poi con Morata che si divincola dalla marcatura di Rrahamani ma conclude centrale e con Chiesa, che dal limite dell’aria di rigore napoletana, conclude di poco a lato.

Chiellini spizza di testa per Ronaldo

Gli ultimi minuti sono sempre di marchio bianconero che provano a riversarsi nell’aria di rigore del Napoli scaraventando palloni in aria di rigore nel tentativo di agguantare almeno il pari, ma le azioni caotiche portano solo mischie e nulla di più.

Risultato immagini per Napoli Juventus 1 a 0 ronaldo

C’è rammarico, non per una brutta prestazione da parte dei bianconeri, ma per una partita che il Napoli ha affrontato con molti assenti e non essendo mai pericoloso dalle parti di Szczesny, persa per l’unica sciocchezza dei bianconeri che pagano l’unico errore di Chiellini nei 90 minuti, sbagliando completamente l’approccio alla gara ripercorrendo l’errore compiuto nelle gare precedente.

ANALISI MATCH

Napoli-Juventus

I numeri vedono una Juve padrona del campo, che mantiene il possesso palla per quasi tutta la partita. Diversi sono i palloni gettati in aria di rigore, alla ricerca della spizzata vincete che non arriva da parte di Ronaldo o Morata. Molti tiri in porta, ben ventiquattro, testimoniano la poca concretezza in fase realizzata e la bassa percentuale, solo il 25% di precisione al tiro, alla pari con il Napoli, fanno riflettere su come nonostante la Juventus sia stata più attiva in zona d’attacco, l’imprecisione abbia prevalso nei piedi dei finalizzatori bianconeri.

1° tempo/2° tempo

Dalla mappa del calore possiamo evidenziare come la Juve abbia alzato il suo baricentro nella ripresa, spingendo di più in fase offensiva e stazionando maggiormente nei pressi dell’aria di rigore del Napoli. Il primo tempo si concentra maggiormente nella mediana juventina, in attesa del varco giusto per poter colpire non trovato causa il lento giro palla e gli accorgimenti tattici di Gattuso. La Juve nel secondo tempo trova il fondo su entrambe le fasce e riempie l’aria del Napoli, ma non concretizzando, il risultato resta così a favore dei partenopei.

Risultato immagini per champions league

Che sia una sveglia per “Oporto”? La risposta l’avremo Mercoledì 17 Febbraio per l’andata degli ottavi di Champions League contro il Porto di Sergio Conceicao, vecchia conoscenza del calcio italiano tra le fila di Parma, Inter e Lazio.

Di Gianluigi Cascarano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...