#MatchAnalysis

Juventus-Roma 2-0: la rincorsa continua.

Risultato immagini per juventus roma 2 a 0

La Juventus centra la terza vittoria consecutiva in campionato contro la Roma di Paulo Fonseca con un secco e cinico 2-0, il terzo consecutivo dopo quello rifilato a Bologna e Sampdoria. Prima Ronaldo e poi un autogol di Ibanez che nega la doppietta al portoghese, danno i 3 punti ai bianconeri.

Pirlo con il suo 4-4-2 flessibile e camaleontico, affronta i giallorossi con Szczesny tra i pali, Bonucci-Chiellini centrali difensivi con Danilo a destra e Alex Sandro a sinistra, Arthur torna in cabina di regia dopo il turn over di Coppa Italia con Rabiot che sostituisce lo squalificato Bentancur e Mckennie a tutto campo. Coppia d’attacco Ronaldo-Morata.

FILM DELLA PARTITA

Il primo tempo e lo specchio di tutti i 90 minuti. La Roma parte forte e Fonseca alza molto il baricentro cercando di aggredire alta la Juventus costruendo una gabbia attorno ad Arthur che spesso va a prender palla sulla linea difensiva bianconera. I giallorossi con gli esterni molto alti, cercano di sfondare soprattutto con l’ex bianconero Spinazzola propositivo sulla sinistra ma ben controllato e contenuto da Danilo con l’aiuto di Chiesa.

Risultato immagini per juventus roma 2 a 0
Cristiano Ronaldo (13° min.)

La mole di gioco della Roma però, non crea grandi pericoli alla retroguardia capitanata da Giorgio Chiellini e la Juve, in una partita attendista e “allegriana”, trova il gol con una ripartenza guidata da Alex Sandro e chiusa con un tiro dal limite dell’aria di CR7 che in una frazione di secondo stoppa e conclude di sinistro beffando Pau Lopez. Sempre il portoghese sfiora la doppietta già nel primo tempo con un tiro deviato da Ibanez che si stampa sulla traversa e di poco non supera la linea di porta. Roma pericolosa solo con un tiro di Cristante che sfiora l’incrocio dei pali.

Il secondo tempo prosegue sui binari del primo, con una Juve ordinata e quadrata, ad occuparsi prevalentemente della fase di non possesso, con Morata poco lucido in avanti ma delegato a compiti difensivi, occupandosi di Villar sin dai primi minuti e a rinculare sui capovolgimenti di fronte dei giallorossi.

Al 65° Pirlo effettua i primi cambi del match: Morata-Kulusevski, Mckennie(prestazione sottotono per l’americano) per Cuadrado e sono proprio i due neoentrati a propiziare l’azione del raddoppio.

Juve-Roma 2-0, il tabellino
Ibanez (A) 2-0 (69° min.)

Azione made in Pirlo con lungo e paziente giro palla che vede protagonista lo svedese imbeccato dal colombiano dopo un gran inserimento alle spalle dei difensori, mettendo in mezzo la sfera per Cristiano Ronaldo che avrebbe appoggiato in rete se non fosse per l’anticipo di Ibanez che cestina la palla alle spalle del suo estremo difensore.

La Roma con l’entrata di Dzeko da centimetri e fisico al suo reparto offensivo, e con le sue sponde cerca di creare occasioni pericolose. Ma i bianconeri subiscono ben poco e Szczesny deve solo svolgere normale amministrazione. Con l’ingresso di De Ligt (sost. Bonucci per problema fisico) e Demiral (sost. Alex Sandro) la Juventus mette praticamente in cassaforte la partita chiudendo in scioltezza la gara.

Risultato immagini per juventus roma 2 a 0

UOMINI CHIAVE

Cristiano Ronaldo, 36 anni e non sentirli. Se non fosse per la traversa e l’autogol di Ibanez, oggi il portoghese avrebbe siglato la tripletta personale. Sta ritrovando piano piano brillantezza e piede caldo, spazia su tutto il fronte offensivo ed è sempre un pericolo per la retroguardia avversaria. Giocando con un baricentro più arretrato e spesso costretti al lancio lungo, le sue caratteristiche non vengono esaltate, ma appena si presenta l’occasione, sa far male.

Alex Sandro, schierato a sorpresa da Pirlo, offre una buona prestazione sulla sinistra. Protagonista nell’azione del gol dopo aver recuperato palla su un’ottima diagonale, conduce una partita di sacrificio in zona difensiva, battagliando su ogni pallone e procurandosi falli preziosi che danno respiro alla retroguardia juventina. Non è ancora al top della forma ma i miglioramenti sul suo rendimento ci sono.

Giorgio Chiellini, praticamente un muro. Sempre ben posizionato in aria di rigore, in anticipo su tutti cross provenienti dalle fasce e sugli scambi al limite dell’aria da parte dei giocatori della Roma. Partita perfetta per il capitano della Juve e della nazionale italiana che fa sempre la cosa giusta nel momento giusto.

Martedì 9 Febbraio si torna in Coppa Italia nella partita di ritorno della semifinale contro l’Inter. La scelta tattica di Pirlo su come affrontare la Roma, potrebbe essere un antipasto di quello che vedremo all’Allianz Stadium contro gli uomini di Antonio Conte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...