#MatchAnalysis

JUVENTUS SPAL 4-0: Fiducia ai giovani

La Juventus ottiene il pass per le semifinali di Coppa Italia a discapito di una Spal che paga errori tecnici e individuali, disputando però una buona prestazione nel collettivo.

JUVENTUSSPAL

IL FILM DELLA PARTITA

Pirlo schiera un 4-4-2 green line, con l’età media degli undici titolari(ad esclusione di Buffon) che si aggira intorno ai 23 anni. Con Supergigi tra i pali e in aria di rinnovo, il reparto difensivo va a completarsi con Frabotta, Demiral, De ligt, Dragusin, chiavi del centrocampo per Fagioli che fa coppia con Rabiot, Bernardeschi e Ramsey sugli esterni con compiti da trequartista per il gallese, Kulusevski Morata coppia d’attacco

Diretta coppa Italia, Juventus-Spal 3-0: Kulusevski firma il tris - la  Repubblica
Alvaro Morata 1-0 (R)

I bianconeri vogliono subito archiviare la pratica Spal e si fanno subito vedere nei pressi di Berisha attento sulla conclusione di Morata. Ma qualche minuto dopo Rabiot si procura un calcio di rigore, giudicato inizialmente simulazione del francese dall’arbitro Pezzutto con successiva ammonizione, poi richiamato al VAR il giudice di gara cambia decisione e concede il rigore per la Juventus che Morata trasforma spiazzando il portiere albanese.

Gianluca Frabotta 2-0

Gli uomini di Pasquale Marino si fanno vedere nei pressi di Buffon con qualche timida iniziativa di Floccari, ma i bianconeri raddoppiano già nel primo tempo con un gran sinistro di Frabotta dal limite dell’aria su assist di Kulusevski dopo un ottima azione personale.

Dejan Kulusevski 3-0

Nel secondo tempo la SPAL alza il pressing e aumenta i giri del motore cercando di mettere pressione alla Juventus, ma è sempre Berisha il migliore dei suoi rispondendo presente sulle diverse conclusioni dei bianconeri, in particolare di Kulusevski che dopo aver soffiato il pallone a Tomovic e scaricato su Chiesa, mette la sfera alle spalle di Berisha su assist dell’ex viola. La squadra ferrarese nonostante il gol subito, continua la sua dignitosa partita con folate offensive, ma sul finale ci pensa Chiesa ad entrare nel tabellino dei marcatori, sfiorando prima il gol con un tiro a giro dalla lunga distanza di poco a lato, poi depositando la palla in rete dopo aver superato l’incolpevole Berisha. L’esterno sembrerebbe aver recuperato a pieno dall’infortunio alla caviglia, autore di venti minuti propositivi giocati a buon livello, duro nei contrasti e con la falcata esplosiva che ha caratterizzato le sue ultime uscite.

Juventus-Spal, Chiesa rientra e segna: 'Grande semifinale con l'Inter' - La  Gazzetta dello Sport
Federico Chiesa 4-0

UOMINI CHIAVE

Juventus-SPAL, le formazioni ufficiali: Fagioli e Dragusin titolari |  Goal.com

Nicola Fagioli, classe’01 alla sua prima esperienza da titolare in Coppa Italia, prende le redini del centrocampo e fa “l’Arthur” della situazione. Schierato da Pirlo davanti alla difesa, svolge un ottimo lavoro di personalità e dotato anche di buon piede, cerca di dare ritmi alla squadra prendendosi responsabilità nel palleggio anche nei pressi dell’aria di rigore. Nasce come trequartista e mostra quelle qualità quando cerca di imbeccare gli inserimenti dei nostri attaccanti al di là della linea difensiva della SPAL.

Video Gol Frabotta Juventus Spal: porta in rete i bianconeri

Gianluca Frabotta, classe’99 Ormai da considerare un elemento fisso in prima squadra, esprime un ottima partita sotto tutti i punti di vista. Movimenti propositivi ad alimentare l’azione offensiva, bravo anche in fase difensiva, con una buona gestione della palla senza incorrere in errori e senza gettar via la sfera come richiede più volte Andrea Pirlo. Può dare una grande contributo in fase di turn-over.

Juve Spal 4-0: poker e semifinali di Coppa Italia in tasca

Nel complesso una buona prestazione da parte della squadra contro un avversario più che abbordabile, ma in queste partite è importante mantenere alta la concentrazione, tallone d’Achille dei ragazzi in diverse occasioni come riportato dai diretti interessati. I giovani messi in campo dal Mister hanno risposto “presente” e oltre all’esordio di Fagioli, a Dragusin e Frabotta già stabilmente in prima squadra, sono stati impiegati in corso d’opera anche Di Pardo classe ’99( sost. Bernardeschi ) e Da Graca classe’02(sost. Demiral).

Ora in semifinale ci sarà L’inter di Antonio Conte, ma il primo appuntamento è quello di Sabato 30 Gennaio a Genova alle 18.00 contro la Sampdoria di Claudio Ranieri per iniziare bene questo girone di ritorno ed affrontare il mese di Febbraio che si preannuncia ricco d’insidie ed emozioni.

Di Gianlugi Cascarano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...