Focus Numero 1, Senza categoria

#FocusNumero1: Szczesny non demerita contro l’Inter

Inauguriamo questa nuova rubrica per riuscire a “scavare” un po’ nel ruolo del portiere  per capirlo cercando di prendere oggettivamente in esame la prestazione del numero uno bianconero che sia Szczesny  oppure che sia Buffon.

Premessa: il ruolo del portiere è a sè, è molto particolare e per capirlo e analizzare le prestazioni del numero 1, di qualsiasi squadra in qualsiasi campionato, non solo devi avere esperienza del ruolo sul campo ma anche, soprattutto, lo devi studiare. Ecco perché, mi permetto di fare una breve pubblicità, la mia associazione, non solo fa formazione ai bambini e ai ragazzi ma organizza serate a tema per questo semplice scopo: dare gli strumenti a chi li vuole, per comprendere e analizzare il ruolo più bello e più difficile del calcio. Ho fondato Giovani Portieri proprio per questo.

Nel corso degli appuntamenti andremo a scoprire alcune chiavi tecniche del ruolo e alcuni elementi che sono portanti per un giudizio obiettivo.

Szczesny è il portiere titolare della Juventus, ad oggi è tra i più quotati, non solo del campionato di serie A ma anche del palcoscenico europeo della Champions League. Questo perché è un portiere equilibrato, costante, freddo e che fa ciò che bisogna fare. Non è estroverso, di carattere spiccato, non è un leader e non rappresenta ad oggi la scuola dei portieri italiana. Nel tempo vedremo perché.

Andiamo ora ad analizzare perché non ha demeritato contro l’Inter e perché non è colpevole su entrambi i gol presi.

Il primo tempo inizia subito in salita per il portiere polacco: dopo il fuorigioco di Ronaldo che sottomisura aveva messo la palla in rete, si ha la reazione dell’Inter: Hakimi dalla destra si accentra ai limiti dell’area bianconera, lascia a pochi metri a Vidal che apre sulla destra a Barella. L’esterno, con un cross morbido, la mette in mezzo e su cui arriva sempre Vidal. Il portiere, schiacciato dalla linea difensiva ai limiti dell’area piccola, non può e non deve uscire. Era posizionato bene ma a 5 metri da un colpo di testa, il portiere non ha scampo. Perché non doveva uscire? Perché il portiere non ha spazio e rischia di vanificare il possibile intervento dei compagni.

Dopo il gol continua l’Inter ad attaccare: va a vuoto Ronaldo, a pochi metri dall’area nerazzurra, recupera palla Barella che imposta il contropiede, lascia a Lukaku che fa l’uno contro uno con Chiellini: l’attaccante si accentra e prima di entrare in area spara il sinistro potente: Szczesny in tuffo respinge ma abbastanza centralmente, il pallone viene così intercettato da Lautaro che incredibilmente, con portiere ancora a terra, spara alto. In questo caso c’è un errore del portiere: con un tiro calibrato, l’estremo difensore non deve respingere centralmente ma sempre sui lati. Ha il tempo per fare bene il gesto tecnico. In questo caso poteva costare cara la disattenzione. L’errore sta nel trovarsi un po’ sopra il pallone e non poter così distendere completamente le braccia così da poter indirizzare sul suo lato destro il pallone. E’ un errore di calcolo della traiettoria del tiro. Abbastanza banale.

Ancora Inter: Barella fugge a Rabiot sulla destra, la difesa della Juve è impreparata, Barella si accentra e passa a Lukaku che non riesce a imprimere forza al pallone e così Szczesny può bloccare una palla semplice senza nemmeno spingere sul tuffo.

Fin qui si meritava, a mio avviso, 5.5.

Poi il secondo tempo che si apre con il gol dell’Inter: Bastoni sfrutta un buco della difesa e inserisce Barella che parte a Frabotta. Il nerazzurro continua la sua corsa fino in area e spara la palla sotto la traversa. Alcuni, in questo episodio criticano il portiere juventino perché non è uscito a coprire lo specchio. A inizio contropiede è vicino alla linea di area e indietreggia centralmente. E’ corretto.

E’ una scelta corretta perché la palla, seppur non coperta, è ai piedi di Barella e lui è rincorso alla sua destra, in ritardo, da Frabotta e alla sua sinistra, partendo da posizione accentrata, da Chiellini. Il portiere, in quel caso, non deve uscire. Deve indietreggiare per alcuni motivi: se gli andasse incontro uscirebbe dall’area, escludendo così l’intervento con le mani. Se lo aspettasse ai limiti, sarebbe a “mezza strada” con tutto lo spazio possibile per essere dribblato e se invece lo aspettasse in area, poco fuori dall’area piccola, e facesse un intervento, allora vanificherebbe quello dei suoi compagni a pochi passi dal giocatore avversario. In quel caso il portiere non può fare nulla.

Il calcio è inoltre cambiato: se c’è un contatto del portiere palla-corpo avversario, si concede il rigore, per la maggioranza dei casi. Ecco perché si usa sempre di più l’uscita passiva a croce che qui non è stata potuta eseguire per l’eccessivo spazio tra portiere e avversario oltre alla mancanza di altri fattori (che un giorno approfondiremo).

Il portiere, infine, sfila all’indietro, a maggior ragione sull’azione, sempre in contropiede, di Lautaro in cui è controllato da Chiellini. L’attaccante, nonostante la marcatura, riesce a tirare ed è attento Szczesny in tuffo con la palla che gli sfila di poco a lato.

Poi per lui normale amministrazione, arrivando così alla fine della partita.

Questa prestazione non può essere criticata, a mio avviso. Sicuramente non può essere criticato l’atteggiamento di Szczesny sul secondo gol perché il portiere ha letto bene la situazione ed ha potuto solo aspettare la conclusione di Barella perché il nerazzurro è inseguito da due compagni, non si è allungato il pallone e non ha commesso altri errori che potevano favorire l’intervento del numero uno bianconero. A mio avviso il secondo tempo di Szczesny merita la sufficienza piena.

Tommaso Taddei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...