#PrecedentiBianconeri

Inter-Juventus: presentazione e statistiche

PREFAZIONE – Arriva il momento di un’altra sfida-verità. Ad 11 giorni dalla vittoria sul Milan, la Juve ritorna al Meazza di Milano per affrontare l’Inter dell’odiato ex amico Conte, che si trova al secondo posto con un vantaggio di 4 punti, ed è reduce dal pareggio in casa della Roma per 2-2. Sfida che precede di tre giorni l’appuntamento con la Supercoppa Italiana a Reggio Emilia, altra gara delicata di questo gennaio impegnativo. Tentare il colpo sigbnificherebbe restare a pieno titolo per lo scudetto, e guadagnarci un’altra posizione, vista la sconfitta della Roma nel derby. Ore 20,45, diretta Sky. Arbitro: DOVERI Assistenti: CARBONE – PERETTI IV° uomo: MARESCA Var: CALVARESE Avar: ALASSIO

I CONVOCATI –

Nessun recupero ancora dei tre contaagiati De Ligt, Cuadrado ed Alex Sandro, ma almeno rientrano Chiesa e McKennie. Fuori anche Dybala almeno fino a fine mese. Strana la scelta di convocare quattro portieri.

Nell’Inter, Conte dovrebbe avere tutti a disposizione, tranne D’Ambrosio, infortunato.

I PRECEDENTI – Sono 87 confronti in serie A a San Siro: il bilancio vede 24 successi nostri (ultimo il 2-1 del 6 ottobre 2019, firmato da Dybala ed Higuain), 28 pari (ultimo l’1-1 del 27 aprile 2019) e 35 successi nerazzurri (ultimo il 2-1 del 18 settembre 2016). 98 gol fatti e 135 subìti. Nessuna sfida alla penultima di andata, turno numero 18.

6 ottobre 2019: Higuain in feta dopo aver realizzato la rete del 2-1 definitivo. (AP Photo/Luca Bruno)

LA JUVE IN QUESTA DATA – Dopo 5 anni si torna in campo il 17 gennaio: era il 2016 e fu un netto 4-0 ad Udine. Nel 2010 ko per 1-0 in casa del Chievo, nel 2002 ko per 2-1 a Bergamo in Coppa Italia, nel 1999 1-1 a Venezia, nel 1996 successo sul Parma per 1-0 in Supercoppa Italiana. Una sfida con l’Inter nel lontano 1932: fu un netto 6-2 casalingo. Su 18 gare, 12 vittorie, 3 pari e 3 sconfitte.

GLI EX – Oltre ai due tecnici Conte e Pirlo, ex da calciatori, e Conte pure da allenatore, in campo troviamo Bonucci, cresciuto nelle giovanili meneghine coi quali ha esordito in serie A nel 2006, e Arturo Vidal, che nella Juve con Conte ed Allegri vinse quattro scudetti ed una Coppa Italia, dal 2011 al 2015, ed era perno del centrocampo proprio con l’allenatore bianconero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...