#PrecedentiBianconeri

Juventus-Sassuolo: presentazione e statistiche

PRESENTAZIONE – Dopo il successo sul Milan, che ha rilanciato le ambizioni tricolori, la Juve riceve questa sera, nel posticipo del 17mo turno, il Sassuolo di De Zerbi, che in classifica ci segue di un solo punto, al quinto posto (ora sesto dopo il successo dell’Atalanta nell’anticipo di ieri), ed è reduce dal successo sul Genoa per 2-1. Alla Juve continua l’emergenza in difesa, dopo la positività anche di De Ligt. Ore 20,45, diretta Sky. Arbitro:
MASSA di Imperia Assistenti: IMPERIALE – COLAROSSI  IV: ABISSO  VAR: CHIFFI  AVAR: DI IORIO 

I CONVOCATI

Emergenza in difesa, viste anche le assenze per Covid, oltre dell’olandese, anche di Alex Sandro e Cuadrado. Ottima notizia però il rientro di Morata: probabile che sia però più in forma per l’Inter domenica prossima.

Ecco i convocati di De Zerbi per stasera

L’assenza più importante è quella di Berardi, che non ha recuperato dall’infortunio occorsogli mercoledì. Fuori anche Romagna, Bourabia ed Haraslin.

I PRECEDENTI – Quasi immacolato il bilancio interno con i neroverdi, nelle 7 gare fin quì disputate: il bilancio vede 6 successi (ultimo il 2-1 del 16 settembre 2018, quello dei primi gol italiani di CR7) ed il pari fatto segnare nell’ultimo precedente, 2-2, del 1° dicembre 2019. 20 gol fatti, 4 subìti (la metà solo nell’ultimo precedente!) Nessun precedente al 17mo turno.

Il gran gol di Boga nel 2-2 della passata stagione a Torino, primo risultato utile del Sassuolo in casa nostra. I neroverdi sono l’unica squadra che Sarri non ha sconfitto la passata stagione.

LA JUVE IN QUESTA DATA – Dopo 5 anni si torna in campo il 10 gennaio: era il 2016, ancora posticipo serale, e fu un successo per 2-1 in casa Sampdoria. Nel 2010 brutto tonfo interno (0-3) col Milan, nel 2006 4-1 interno alla Fiorentina in Coppa Italia, nel 1999 1-1 casalingo al Bari. Nessun precedente con il Sassuolo. Su 18 gare, la metà vinte, completano 4 pari e 5 sconfitte.

GLI EX – Tra la Juve, Merih Demiral, al Sassuolo per sei mesi, da gennaio a giugno 2019. Nel Sassuolo troviamo tutti in difesa: Federico Peluso, due scudetti nel 2013 e 2014, il brasiliano Rogerio e Filippo Romagna, cresciuti nelle giovanili, senza mai aver giocato in prima squadra.

Federico Peluso alla Juve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...