I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Prima delle domande, un tuo pensiero su Maradona

La morte di Maradona ha sconvolto tutti i calciofili e ha toccato anche chi non segue da vicino lo sport, ecco la grande potenza di un mito trasversale: tutti sul pianeta terra sapevano chi era il n. 10 argentino. Maradona è stato un genio del calcio, un mito indimenticabile, un eroe del prato verde con due porte. A me piace parlare e ricordare il suo straordinario talento con il pallone sul mancino, senza avventurarmi in analisi legate alla sua vita privata. Quando si pensa al calcio e alla storia ad esso legata sono due, forse tre i nomi che vengono subito alla mente, e lui fa parte di questo novero ristretto di dei pallonari. Un vero peccato che le doti innate non siano state coltivate con una vita più regolata, altrimenti lo avremmo osservato giocare per tanti altri anni, con tante perle ancora da dispensare ai suoi tifosi. Una parte della giovinezza di tanti di noi se ne è andata per sempre, il calcio perde un pezzo di assoluta mitologia che verrà ricordata per sempre.

***

Come sempre una Juventus pioniera di stile ed iniziative, aperta infatti la banca ferie solidali. Un bel messaggio, ma che fa riflettere sulla particolarità del periodo storico che stiamo attraversando. Quanto potrà incidere nella crescita della Juventus questa pandemia?

Iniziativa nobile e di grande valore umano quello della società bianconera, solidarietà e vicinanza concreta per i lavoratori fortemente coinvolti e colpiti da questa eterna pandemia, che sta creando problemi di salute pesantissimi ma anche risvolti economici complessi e disastrosi. Il Covid-19 ha cambiato il calcio per tutti i club, comprese le squadre top. Inevitabile che anche la Juventus patisca profondamente, a livello finanziario questa crisi di difficile soluzione. Un dato: solo in questa stagione di stadi chiusi, la Juve rischia di perdere circa 60 milioni di euro per mancati introiti da abbonamenti e biglietti da stadio, il che significa un crollo considerevole dei ricavi, che vanno a pesare molto sul bilancio, con conseguente decrescita dei conti economici. Il calcio va ripensato e riorganizzato, altrimenti saranno problemi serissimi.

***

Concediamogli l’alibi della condizione fisica non ottimale. Quale dovrà essere la collocazione tattica di Dybala considerato anche rendimento ed imprescindibilità tra i titolari di Morata?

Dybala, anzitutto, deve tornare sui suoi standard qualitativi e tecnici, impegnandosi per ritrovare la forma. Per le sue caratteristiche non sarà facile trovare posto, ma un Dybala al top può giocare con gli altri due compagni di reparto, poi starà a Pirlo trovare soluzioni. Dybala dietro le punte o come secondo puntero, quella la sua collocazione sullo scacchiere tattico.

***

Il rientro di deLigt è stato quantomai tempestivo e ha subito ricordato a tutti il suo valore assoluto.
Quanto possono incidere le sue caratteristiche nello sviluppo del gioco della squadra?

de Ligt è un campione assoluto, un ragazzo che, dopo 100 giorni di stop per l’operazione, è rientrato dando certezze e sicurezze. La sua presenza rende la Juve più corta, da fiducia all’intera squadra e fornisce l’opzione di difendere alti praticando un calcio moderno ed europeo, così come faceva con l’Ajax. Un fuoriclasse della difesa e ha solo 20 anni: il reparto difensivo è in ottime mani.

Franco Leonetti

.

1 pensiero su “I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti”

  1. Triste notizia, il mondo del calcio perde Diego Armando Maradona, il piû grande talento di tutti i tempi, estro classe e fantasia, il piu’ completo di tutti ambo destro , dribblatore, conduzione di palla una meraviglia, giocava con i piedi come se fossero delle mani, buon colpitore sia di piede che anche di testa, saltava gli avversari come se fossero dei birilli, altruista in campo e fuori, Per tutti noi amanti del cacio resterà indelebile. Anche a me che ho insegnato calcio a tanti giovani, ho trasmesso a tutti i miei ragazzi le sue qualità tecniche ottenendo un gran risultato. R.I.P. Diego, il mondo gira e la vita continua OLÄ CAMPEON ASTA SIEMPRE

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...