Lavagna Tattica

Lavagna Tattica: la Lazio di Inzaghi

Nel primo anticipo domenicale dell’ora di pranzo la Juventus sarà in trasferta a Roma contro la Lazio. La formazione biancoceleste allenata da Simone Inzaghi, si schiererà in campo con il classico 3-5-2 che in fase difensiva si trasforma in un 5-3-2.

Fase di possesso

La costruzione parte dal basso con i due quinti di centrocampo, che si alzano per fornire sia ampiezza sia lo scarico laterale e di conseguenza più opzioni per il centrale difensivo che ha il possesso del pallone. Una delle due mezz’ali si abbassa per fornire al difensore una linea di passaggio mentre l’altra, ha il compito di attaccare la profondità una volta ricevuta la verticalizzazione e questa funzione che viene svolta per le sue caratteristiche tecniche da Sergej Milinkovic-Savic. I biancocelesti quindi cercheranno di attrarci verso il centro del gioco per cercare gli inserimenti del centrocampista serbo e i movimenti in profondità delle due punte.

Fase di non possesso

In fase difensiva i due attaccanti cercheranno di impedirci di sviluppare il gioco per vie centrali mentre la mezz’ala e il quinto di centrocampo posizionati in zona palla, avranno il compito di chiudere le linee di passaggio per i nostri esterni. Come ho citato in precedenza, la squadra di Inzaghi nella propria trequarti si posiziona con una difesa a 5 con l’abbassamento dei due quinti che dovranno fornire maggiore copertura.

Il singolo

L’uomo del momento in casa Lazio è senza ombra di dubbio Felipe Caicedo. La “Pantera” ecuadoriana pur non essendo un titolare fisso, ha sempre segnato gol piuttosto pesanti per ultimo quello di 4 giorni fa a San Pietroburgo in Champions e nonostante la sua stazza, può anche giocare da seconda punta essendo dotato di una buona tecnica di base.

Conclusioni

Nonostante le numerose assenze nelle file dei nostri avversari, questa trasferta sarà ugualmente tosta e rappresenterà un banco di prova importante per la nostra squadra. Rispetto al match di Budapest tornerà dal primo minuto Demiral in assenza di Chiellini, a centrocampo McKennie dovrebbe sostituire l’infortunato Ramsey, Arthur e Bentancur si giocano un posto accanto a Rabiot mentre l’ultimo ballottaggio sarà tra Kulusevski e Chiesa.

Salvatore Amato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...