I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco

Due quaterne nelle ultime due partite. Al di là dei risultati, ottenuti contro avversari modesti, ci sono stati progressi a livello di gioco corale?

Le vittorie aiutano sempre, quelle squillanti ancor di più, ma guai a credere che tutto sia perfettamente a posto. La Juventus è migliorata ma non è ancora perfettamente stabile. Meglio tra le linee, migliore il posizionamento del centrocampo con il trequartista che si abbassa e compatta la squadra, cresce l’amalgama e la conoscenza tra i giocatori, l’attacco realizza con Morata cecchino implacabile, la difesa è più attenta ma necessita di maggior protezione dalla linea mediana. Insomma, passi in avanti ci sono innegabilmente, ma Pirlo e i suoi ragazzi hanno ancora tanti margini di miglioramento, con tanto lavoro da fare.


L’inizio di stagione sorprendente di Danilo fa da contraltare a quello pessimo di Bernardeschi, anche ieri protagonista in negativo nell’azione che ha portato al gol magiaro.
Come ti spieghi queste due situazioni agli antipodi e che scenari prevedi per l’ex viola?

Danilo si è esaltato nel ruolo e sta trovando con Pirlo grandi soddisfazioni d’impiego e performance, non era scarso prima non è un fenomeno ora, ma ha vinto tanto, giocando in grandi club e alla Juve si sta galvanizzando, grazie alla cura del nuovo Mister. Bernardeschi vive un momento di crisi e fortissima involuzione, si pensava che Pirlo potesse risollevarne le sorti, invece non sta andando così. Credo che per l’ex viola la soluzione di una partenza a gennaio potrebbe rivelarsi un toccasana per entrambe le parti: il ragazzo potrebbe confrontarsi su una nuova piazza, e Bernardeschi ha parecchio mercato, mentre la Juventus andrebbe su un nuovo centrocampista per completare il reparto.


Uno sguardo in casa avversaria.
Si avvicina Lazio Juventus…
La Juve è favorita? Cosa ne pensi della situazione in casa biancoceleste dovuta ai tamponi?

La situazione tamponi è assai delicata, c’è un’inchiesta federale che è stata aperta, da li ne capiremo di più. Juve favorita? Probabilmente si, però la Lazio, la scorsa stagione, si è dimostrata bestia nera per i bianconeri. In casa Juventus è mutato tutto, e auspico che anche sul campo gli equilibri siano diversi. La sfida di Roma sarà la cartina di tornasole per capire se il processo di crescita prosegue senza stop, affrontando una squadra forte, che avrà assenze, ma che gioca da tempo insieme, con automatismi comprovati. Dalla Juventus mi attendo una partita gagliarda, di sacrificio e volontà, con un assetto equilibrato e con un giro palla rapido e veloce, arma che può mettere in difficoltà tutti gli avversari.

Franco Leonetti

1 pensiero su “I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco”

  1. Bernardeschi non l ho mai considerato un grande calciatore ,né alla Fiorentina ,né alla Juventus ,ma ultimame nte mi sembra perseguitato dalla sindrome di Fantozzi….se c è una nuvola piove su di lui.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...